domenica 10 novembre 2013

Frittelle di mele al profumo di cannella

Cari amici, stamani sveglia presto, insolito per essere domenica, ma l'appuntamento era impellente: Mercatino di Rivarolo 
Si tratta di  un mercatino dell'antiquariato minore, oggettistica, artigianato e prodotti locali molto antico che rifà il suo nome " dij biautagambe" appunto riferendosi ai commercianti rivarolesi, soprannominati in questo modo, ovvero perdigiorno, perché avevano l'abitudine, un tempo, di trascorrere il tempo libero  stando tranquillamente seduti sul ponte della Botteria (oggi Piazza Chioratti) con le gambe penzoloni sulla roggia sottostante!
In queste occasioni il paese si anima e si riempie di colori e di persone curiose, chi guarda soltanto, chi invece come me va alla ricerca di quel "qualcosa" che ti chiama e tu non puoi restistere!
Pensi " deve essere mio" e in men che non si dica ti ritrovi, felice come una bambina, con l'oggetto dei desideri tra le mani! ....può essere qualsiasi cosa: un piatto, un bicchiere, un cucchiaio, uno scampolo.
Per qualcuno può non significare nulla, ma tu in quel momento ti senti una piccola principessa che salta di gioia!
E questo amore per le cose vecchie non ho potuto fare a meno di trasmetterlo al mio bambino.
Pietro mi accompagna sempre ed ogni volta anche lui trova un giornalino o un gioco ormai fuori moda che torna a vivere con lui!
Stamani quindi con molta calma abbiamo potuto guardare le bancarelle, perché presto non c'è la folla che si accalca e ti spinge e abbiamo scelto le cose che più ci piacevano. Così son tornata a casa con posate, piatti e una rotella per la pasta! FELICE!!!!























In queste occasioni il profumo di caldarroste, vin brulè e frittelle si diffonde nell'aria e il vento di oggi lo diffondeva in ogni dove! Adoro questo periodo dell'anno! L'autunno pieno di colori, profumi e....mercatini!
Così anziché mangiare le frittelle  sul posto, ho comprato le renette e le ho preparate io per tutti.................. anche per voi, prego favorite!




 Ingredienti
600 gr di mele, meglio renette
125 gr di farina 00
50 gr di zucchero
burro
2 rossi di uova
1 dl di latte o birra
olio per friggere
pizzico di sale
pizzico di lievito per dolci
cannella
Preparazione:
Sbucciate le mele, eliminate il torsolo con l'apposito attrezzo in modo che tagliando a fettine rotonde spesse circa ½ cm si presentano con il buco in mezzo.
Disponetele in una terrina, cospargendole con un po' dello zucchero e lasciatele a macerare per circa mezz'ora rigirandole di tanto in tanto.

Nel frattempo preparate la pastella: sbattete i tuorli in una terrina con la farina setacciata e 20 gr di burro fuso. Unite il resto dello zucchero, 1 pizzico di sale e cannella a piacere.
Diluite con il latte o la birra necessario ad avere una pastella semiliquida e il pizzico di lievito per dolci.
Lasciate riposare a temperatura ambiente per una mezz'oretta, quindi mescolate.

Fate scaldare in una padella alta abbondante olio e quando è caldo immergete le fette di mela nella pastella, sgocciolatele con una forchetta e friggetele rigirandole per farle dorare da entrambe le parti.
Sgocciolatele su carta assorbente e servitele ben calde, cosparse di zucchero a velo.





2 commenti:

  1. stupenda ricetta....stupendi acquisti..stupendo tuo figlio che fa rivivere vecchi oggetti!!!

    RispondiElimina

Ciao grazie per esser venuto a casa mia....